Le prove ministeriali prescrittive dell’'INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione) sono prove standardizzate nazionali per la rilevazione delle competenze di Italiano, di Matematica e di Inglese.

La loro finalità è quella di fornire alle scuole, attraverso lo strumento dell'indagine e dell'analisi statistica, una variegata serie di dati relativi all'apprendimento in diverse fasi del primo ciclo di istruzione, da utilizzare in un processo di autovalutazione di Istituto. Per questo l'Istituto Nazionale ogni anno invia alle scuole i risultati rielaborati delle prove sostenute dagli studenti. 

Le prove vengono somministrate nel mese di maggio nelle classi seconde e quinte della scuola primaria e nel mese di aprile alle classi terze della scuola secondaria di I grado; per gli alunni delle classi terze la partecipazione alle Prove Invalsi costituisce requisito indispensabile per l’ammissione all’Esame di Stato conclusivo.

Per la scuola primaria le Prove Invalsi vengono somministrate attraverso fascicoli cartacei.

Per la scuola secondaria di primo grado si effettuano Prove CBT (computer based testing), svolte interamente on-line, il cui esito viene reso noto alle famiglie mediante una sezione, predisposta e redatta da INVALSI, che va ad integrare la scheda di certificazione delle competenze ministeriale rilasciata al termine del primo ciclo di istruzione.

 
 
 
Note legali          Privacy        Cookie
 
  Site Map